S. Teresa di Lisieux: Cronologia

PRINCIPALI DATE RIGUARDANTI LA VITA

E L'ESALTAZIONE DI SANTA TERESA

DI GESU' BAMBINO

1873 2 gennaio, giovedì: nascita della Santa ad Alençon (Orne), rue Saint-Blaise.

4 gennaio, sabato: suo battesimo nella chiesa di Notre­Dame d'Alençon con i nomi di Maria Francesca Teresa.

29 marzo, sabato: è messa a balia presso Rosa Taillé a Semallé (Orne).

1874 2 aprile, giovedì: definitivo ritorno alla casa paterna.

1877 28 agosto, martedì: morte della mamma, signora Zélie Martin.

29 agosto, mercoledì: Teresa sceglie la sorella Paolina per seconda mamma.

16 novembre, venerdì: la famiglia Martin si trasferisce nella nuova dimora dei «Buissonnets» a Lisieux (Calvados).

1878 8 agosto, giovedì: gita a Trouville.

1879 Verso la fine dell'anno: prima confessione di Teresa.

1879-1880 Visione profetica della malattia di suo padre.

1881 3 ottobre, lunedì: semiconvittrice all'Abbazia delle Benedettine di Lisieux.

1882 2 ottobre, lunedì: Paolina entra nel Carmelo di Lisieux.

Al termine dell'anno: Teresa comincia a soffrire di continui mal di testa.

1883 Fine marzo, circa Pasqua: cade gravemente ammalata.

13 maggio, domenica di Pentecoste: sorriso della Madonna e guarigione miracolosa.

1884 8 maggio, giovedì: prima Comunione di Teresa all'Abbazia delle Benedettine e Professione religiosa di suor Agnese di Gesù (Paolina) al Carmelo.

22 maggio, giovedì di Ascensione: seconda Comunione di Teresa.

14 giugno, sabato: Cresima, ricevuta dalle mani di Mons. Hugonin, Vescovo di Bayeux e Lisieux.

1885 21 maggio, giovedì: celebrazione dell'anniversario della prima Comunione. Durante il ritiro di preparazione è assalita dalla "terribile malattia degli scrupoli".

1886 Marzo: Teresa lascia la vita di semiconvittrice all'Abbazia delle Benedettine.

31 maggio, lunedì: Teresa è ammessa nella Congregazione delle Figlie di Maria, presso le Benedettme.

15 ottobre, venerdì: entrata al Carmelo di Lisieux di Maria, sorella maggiore e madrina di Teresa.

Fine ottobre: per intercessione dei fratelli in cielo, Teresa è guarita dagli scrupoli.

25 dicembre, sabato: grazia di Natale, da lei chiamata «sua conversione».

1887 29 maggio, domenica di Pentecoste: Teresa chiede a suo padre il permesso di entrare al Carmelo a 15 anni.

Prima della fine di luglio, una domenica: grazia di zelo per la salvezza delle anime, ricevuta contem­plando un'immagine di Gesù crocifisso.

31 agosto, mercoledì: conversione di Pranzini.

31 ottobre, lunedì: visita al Vescovo di Bayeux per sol­lecitare l'autorizzazione ad entrare al Carmelo.

4 novembre, venerdì: partenza da Lisieux per Roma e visita al santuario di Notte-Dame des Victoires, a Parigi.

20 novembre, domenica: Teresa ricevuta in udienza da papa Leone XIII.

2 dicembre, venerdì: ritorno a Lisieux.

1888 1 gennaio, domenica: Teresa riceve la risposta affermativa di Mons. Hugonin circa il suo ingresso al Carmelo.

9 aprile, lunedì: Teresa entra nel Carmelo di Lisieux.

22 maggio, martedì: Professione di suor Maria del Sacro Cuore, sua sorella maggiore.

1889 10 gennaio, giovedì: Vestizione religiosa di Teresa.

12 febbraio, martedì: il signor Martin lascia Lisieux per entrare in una casa di salute, a Caen. Luglio: grazia di unione alla Santa Vergine, nell'eremitaggio di Santa Maddalena.

1890 8 settembre, lunedì: Professione religiosa di Teresa.

24 settembre, mercoledì: Teresa prende il velo di carme­litana.

1891 8-15 ottobre: esercizi spirituali della comunità predicati da padre Alessio Prou, recolletto, che stimola Teresa sulla via della confidenza e dell'amore.

5 dicembre, sabato: morte di madre Genoveffa di Santa Teresa, fondatrice del Carmelo di Lisieux.

1893 20 febbraio, lunedì: suor Agnese di Gesù (Paolina) è eletta priora del monastero e, poco dopo, Teresa viene affidata a madre Maria di Gonzaga come aiuto per la formazione delle novizie.

1894 29 luglio, domenica: morte di Luigi Martin, padre di Teresa.

14 settembre, venerdì: entrata della sorella Celina al Carmelo di Lisieux.

1895 Gennaio: madre Agnese di Gesù chiede a Teresa di scrivere i suoi ricordi d'infanzia.

9 giugno, domenica, festa della santissima Trinita': Teresa si offre come vittima all'Amore misericordioso di Dio.

14 giugno, venerdì: ferita d'amore divino durante la «Via Crucis».

17 ottobre, giovedì: Teresa è scelta dalla madre priora per divenire sorella spirituale di un futuro Missionario, il seminarista Bellière, che entrerà tra i Padri Bianchi.

1896 20 gennaio, lunedì: Teresa consegna alla madre Agnese di Gesù il quaderno dei suoi ricordi (Manoscritto A).

24 febbraio, lunedì: Professione di Celina, divenuta suor Genoveffa di Santa Teresa.

21 marzo, sabato: madre Maria di Gonzaga, rieletta priora, conferma a Teresa l'incarico di sottomaestra delle novizie.

Notte dal 2 al 3 aprile, giovedì-venerdì della Settimana Santa: prima emottisi.

5 aprile, domenica di Pasqua o giorni seguenti: inizio delle tentazioni contro la fede, che durerà fino alla morte di Teresa.

10 maggio, domenica: il sogno più consolante della sua vita.

30 maggio, sabato: madre Maria di Gonzaga affida a Teresa, come secondo fratello spirituale, padre Adolfo Roulland delle Missioni Estere.

13-16 settembre: Teresa, a richiesta di suor Maria del Sacro Cuore, scrive le pagine che formeranno lo scritto autobiografico B.

1897 3 giugno, giovedì: madre Maria di Gonzaga, priora, ordina a Teresa di completare il racconto della sua vita, scrivendo i ricordi degli anni trascorsi al Carmelo.

8 luglio, giovedì: Teresa lascia la sua cella per l'infer­meria del monastero.

8-10 luglio: traccia a matita le ultime righe del terzo manoscritto autobiografico C.

30 luglio, venerdì: riceve l'Estrema Unzione.

19 agosto, giovedì: ultima Comunione.

30 settembre, giovedì: verso le sette e venti di sera, Teresa spira, in un'estasi d'amore.

4 ottobre, lunedì: sepoltura nel cimitero di Lisieux.

1910-1911 Processi ordinari, nella diocesi di Bayeux e Lisieux, in ordine alla Introduzione di Causa di beatificazione della Serva di Dio suor Teresa di Gesù Bambino.

1914 10 giugno: Roma, Decreto d'Introduzione di Causa.

1915-1917 Processo apostolico sulle virtù della Serva di Dio, nella detta diocesi.

1921 14 agosto: Roma, Decreto sull'eroicità delle virtù della Serva di Dio e discorso di Benedetto XV sull'infanzia spirituale.

1923 26-27 marzo: a Lisieux, traslazione dal cimitero alla cappella del Carmelo dei resti mortali della venerabile Teresa di Gesù Bambino.

29 aprile: nella basilica di S. Pietro a Roma, solenne beatificazione della Venerabile.

1925 17 maggio: Roma, nella Basilica di S. Pietro, solenne canonizzazione della beata Teresa di Gesù Bambino e Omelia di Pio XI.

1927 14 dicembre: Teresa di Gesù Bambino è proclamata da Pio XI Patrona principale, con Francesco Saverio, di tutte le Missioni cattoliche.

1937 11 luglio: Lisieux, inaugurazionee benedizione della Basilica di S. Teresa di Gesù Bambino da parte del Legato Pontificio, Card. E. Pacelli, futuro Papa Pio XII.

1997 19 ottobre: S. Teresa di Lisieux viene proclamata da Giovanni Paolo II Dottore della Chiesa